rimborso skipass

Ci auguriamo che possiate godervi appieno la prossima stagione invernale usufruendo di tutti i servizi senza restrizioni.

 

Nell’eventualità di un lockdown durante la stagione invernale, i titolari di skipass in corso di validità avranno comunque diritto alla restituzione di una parte del costo sostenuto. Sono previste le seguenti modalità di rimborso:

  • giorni non fruibili di skipass plurigiornaliero per Plan de Corones e Dolomiti Superski
  • skipass acquistati online e non utilizzati o non ritirati
  • skipass stagionali ordinari per Plan de Corones e Dolomiti Superski  
  • skipass aperti (senza data) che non possano più essere utilizzati.

 

Skipass stagionali e plurigiornalieri

Per la prossima stagione invernale 2020-21,  è stato preparato un sistema di garanzie in modo da assicurare fin da subito la massima trasparenza e sicurezza per coloro che acquisteranno skipass stagionali o plurigiornalieri. Chi deciderà di acquistare uno skipass stagionale Plan de Corones o Dolomiti Superski potrà recedere dal contratto in caso di chiusura degli impianti per almeno 14 giorni consecutivi, sia nell'ipotesi di chiusura totale di tutte le valli, sia nel caso di chiusura totale di uno dei 12 comprensori sciistici, in quest'ultimo caso ove l'utente risieda o alloggi in uno dei relativi Comuni. Entro 30 giorni dall'inizio del lockdown, l'utente potrà esercitare il diritto di recesso, qualora non abbia ancora usufruito dello skipass per 40 giornate, attraverso la compilazione di un form online. In tal modo verrà avviata l'istruttoria di rimborso e lo skipass sarà immediatamente disabilitato. In alternativa, l'utente potrà decidere di mantenere attivo il proprio skipass e quindi potrà continuare a sciare fino alla fine della stagione nei comprensori sciistici aperti. In questo caso non ci sarà rimborso alcuno. 
A partire dal 15 dicembre 2020 e a cadenza quindicinale, la soglia di rimborso per gli skipass stagionali Plan de Corones o Dolomiti Superski diminuisce, in relazione alla durata residua della stagione. Esempio: un lockdown entro il 15 dicembre 2020 prevede un rimborso dell’85% del prezzo skipass pagato dal cliente. Il termine di aggiornamento successivo è previsto per il 31 dicembre e la soglia di rimborso sarà pari al 70%. Così fino al 1° aprile, data nella quale la soglia di rimborso si azzera. I rimborsi avverranno sotto forma di bonifico bancario.

Fino a 15 dicembre  85%
Fino a 31 dicembre  70%
Fino a 15 gennaio  55%
Fino a 31 gennaio  40%
Fino a 15 febbraio  30%
Fino a 28 febbraio  20%
Fino a 15 marzo  10%
Fino a 31 marzo  5%
dopo 01/04/2021  0%

 

I dettagli con le esatte modalità e le condizioni saranno disponibili a breve qui.

Analogo diritto di recesso viene riconosciuto anche ai titolari degli skipass plurigiornalieri Plan de Corones o Dolomiti Superski oltre che nelle due ipotesi sopra indicate anche, in caso di accertata positività al virus SARS-CoV-2 e in caso di provvedimento di quarantena. In tali casi verranno rimborsate le giornate non usufruibili, sulla base del listino prezzi dei plurigiornalieri. Esempio: l'utente ha acquistato lo skipass Dolomiti Superski di 6 giorni, il terzo giorno viene disposta la chiusura. Dal prezzo dello skipass di 6 giorni si scala il prezzo dello skipass di 2 giorni e la differenza viene rimborsata.

Sponsor principali